Archivio per *Art Excellence

*Art Excellence: Stephan Balleux

Posted in *Art Excellence, Arte with tags , , , , , , , , , , on 1 febbraio 2010 by kemas

Stephan Balleux è uno degli artisti che, ultimamente, mi hanno più piacevolmente sorpreso.

La sua arte, stilisticamente parlando, è il trait d’union tra Dalì e Magritte, tra Microbo e Françoise Nielly: un surrealismo astratto materico e plastico.
Nei suoi lavori, Stephan destruttura e distorce il volto umano rendendolo senza identità né espressione.

Il colore diventa trama materica. Il tratto ustiona i muscoli con spazzolate in Technicolor.
A prima vista potrà sembrare un po’ lugubre, ma come nel caso di Zdzisław Beksiński, io ci vedo moltissima poesia.
Non so voi, ma le prime opere che vi ho messo mi ricordano vagamente il personaggio di Rorschach in Watchmen con il volto deturpato di Harvey Dent.

A mio avviso, un’artista davvero interessante.

Dopo il continua, una galleria con le sue opere.

Continua a leggere

*Art Excellence: Françoise Nielly

Posted in *Art Excellence, Arte with tags , , , , , , , , on 23 ottobre 2009 by kemas

big

Françoise Nielly è la ritrattrice francese che crea queste fantastiche e gigantesche opere dalle cromie fluo.
Si serve di spatole e cazzuole per spalmare e raschiare abbondanti dosi di colore ad olio sulla tela.
I soggetti di questi ritratti esplosivi sono scelti per la loro bellezza “esotica” che riesce ad accomunare diversi tratti orientali, africani e occidentali.
Quale migliore metafora dell’ugualianza? I diversi colori della pelle e i diversi tratti somatici vengono annullati sotto questa dirompente potenza cromatica anti-razzista.

È molto bello vedere quest’artista all’opera mentre crea. Per cui, vi consiglio di vedere questo video sul suo sito.

fn-2

fn-4

Dopo il Continua, una lunga galleria con le sue opere!

Continua a leggere

*Art Excellence: Niki Kelce

Posted in *Art Excellence, Arte with tags , , , , , , on 15 ottobre 2009 by kemas

35642

A prima vista queste immagini potrebbero sembrare semplici scarabocchi di un bambino con qualche problema di socializzazione ma io invece credo che l’autrice di queste opere, Niki Kelce, abbia una sensibilità ed un talento delizioso.
Il suo astrattismo è suadente e caloroso con una leggera venatura di tristezza.
Il suo tratto è calmo, quasi innaturale. Le forme sono ripetitive, quasi morbose. I colori autunnali ma caldi.
Niki Kelce è una di quelle artiste poco conosciute ma da tenere d’occhio.

15

13

Dopo il Continua, una galleria con le opere di Niki Kelce.

Continua a leggere

*Art Excellence: Dave Kinsey

Posted in *Art Excellence, Arte with tags , , , , , , , on 13 ottobre 2009 by kemas

452

No, non è la solita immagine “vettorquadricromatica” di Obama, anche se, indirettamente, l’autore si deve essere inspirato a lui, Dave Kinsey, un artista statunitense.

Dave Kinsey compone lavori che potremmo definire “multistrato“, opere che rappresentano il dedalo urbano contemporaneo, opere dalle linee forti e dai colori intensi, tratti energici che evidenziano l’eterna lotta interiore e non della condizione umana.
Personaggi rudi e tragici, ritratti di una società pericolosa e ostile che guarda il prossimo dall’alto in basso e ne ha paura.

Dipinge vari supporti come legno, acrilico e tela utilizzando inchiostro, pennello, bomboletta. Si percepisce infatti, molto forte, l’influenza dell’arte murale e della StreetArt.

> Più info, Kinsey Visual

395

Dopo il Continua, qualche opera dell’artista.

Continua a leggere

*Art Excellence: Zdzisław Beksiński

Posted in *Art Excellence, Arte with tags , , , , , , , , , , , , on 2 ottobre 2009 by kemas

Beksinski1

Zdzisław Beksiński è stato un pittore, scultore e fotografo polacco.
Dico è stato perché purtroppo è morto nel 2005 accoltellato dal figlio del suo maggiordomo.
Dico purtroppo perché è stato un formidabile pittore visionario, un artista come se ne son visti pochi.

Dapprima fotografo, si rivelò subito un innovatore (tra l’altro, cosa non facile nella Polonia comunista); ritraeva uomini con il viso bendato o deturpato, paesaggi desolati. Poi, scultore. Questo primo periodo lo autodefinì il suo “periodo barocco”.
Negli anni ’60/70 quando si diede alla pittura, ebbe subito un grandissimo successo venendo poco dopo definito il miglior artista dei primi trent’anni della Repubblica Popolare Polacca.
Dopo la morte della moglie e del suo unico figlio, iniziò il periodo più nero della sua vita.
Rimasto solo e caduto in depressione, si chiuse in casa, mentre le sue opere sono sempre più apprezzate in tutto il mondo.

La sua arte è un surrealismo post-apocalittico. Una frenetica presa diretta a diaframma dimenticato aperto.
Una fotografia sbiadita dove aleggia una calma innaturale ambientata in paesaggi tetri con entità scheletriche e tumefatte a popolarli.
Foschie lugubri che rivelano una voglia d’emersione, una voglia di luce, una voglia d’amore. Un’arte solo apparentemente cattiva o perversa.

Alcune sue opere, come quella del trombettista in alto, sono di una bellezza rara.
E diventano ancora più stupefacenti se si pensa che Beksiński non ha mai avuto una base artistica di pittura o di disegno. Puro talento innato.

www.beksinski.pl

Beksinski_ArtOf_04

Dopo il Continua, un’ampia galleria.

Continua a leggere

*Art Excellence: Cristiano Mattia Ricci

Posted in *Art Excellence, Arte with tags , , , , , , , , on 15 settembre 2009 by kemas
Il cineamatore e la palude, 2005

Il cineamatore e la palude, 2005

Ho scoperto da poco quest’artista nostrano e credo che valga la pena mostravelo.
Sto parlando di Cristiano Mattia Ricci, artista nato a Cesena classe 1973. Cominciò la sua carriera artistica con la parola scritta e con il linguaggio poetico e dopo qualche anno ha spostato la sua attività sul reparto visivo.

Cristiano Mattia Ricci partecipa alla manifestazione Kunstansichten 2009 in Germania, con una personale dal titolo Vahine’s ballad.
Il ciclo di dipinti che dà il titolo alla mostra prende spunto dagli amori polinesiani di Gauguin, trattati attraverso un “cubismo” quasi fumettistico.
Se passate per Offenbach fate un giro in galleria.

per info: www.artycon.de

___

Nell’articolo, qualche opera della personale.

Continua a leggere