Archive for the Arte Category

*Art Excellence: Stephan Balleux

Posted in *Art Excellence, Arte with tags , , , , , , , , , , on 1 febbraio 2010 by kemas

Stephan Balleux è uno degli artisti che, ultimamente, mi hanno più piacevolmente sorpreso.

La sua arte, stilisticamente parlando, è il trait d’union tra Dalì e Magritte, tra Microbo e Françoise Nielly: un surrealismo astratto materico e plastico.
Nei suoi lavori, Stephan destruttura e distorce il volto umano rendendolo senza identità né espressione.

Il colore diventa trama materica. Il tratto ustiona i muscoli con spazzolate in Technicolor.
A prima vista potrà sembrare un po’ lugubre, ma come nel caso di Zdzisław Beksiński, io ci vedo moltissima poesia.
Non so voi, ma le prime opere che vi ho messo mi ricordano vagamente il personaggio di Rorschach in Watchmen con il volto deturpato di Harvey Dent.

A mio avviso, un’artista davvero interessante.

Dopo il continua, una galleria con le sue opere.

Continua a leggere

*Writing Excellence: Banksy

Posted in *Writing Excellence, Arte, Street Art with tags , , , , , , , , , , , , on 28 dicembre 2009 by kemas

Alcune persone diventano dei poliziotti perché vogliono far diventare il mondo un posto migliore. Alcune diventano vandali perché vogliono far diventare il mondo un posto migliore da vedere”.

Banksy è sicuramente uno degli street artist più originali e complessi che vi siano oggi in circolazione.
La sua fama è costantemente aumentata sin dagli anni ’80 in cui iniziò la sua attività.
Nome all’anagrafe sconosciuto (o quasi), Banksy continua, nonostante la sua sempre crescente notorietà e la sua fama ormai mondiale, a restare volutamente anonimo.
Così, lontano dal mainstream artistico può continuare a concentrarsi e a far concentrare gli altri sulla propria arte, piuttosto che sul personaggio.

Moltissime testate giornalistiche come L’Indipendent, il Times o la BBC infatti, continuano a prediligere gli articoli di gossip: “Chi si nasconde dietro Banksy?” oppure “Scoperta la vera identità di Banksy“…
Personalmente ritengo tutto ciò molto stupido. Invece di riflettere sul lato artistico cercano lo scoop fine a se stesso. Comunque, torniamo a Banksy.

La sua arte è pura aria fresca…

Banksy è definibile come un guerrilla artist.
Predilige da sempre lo stencil e, in alcuni casi (Continua a leggere…)

Gravità artistica

Posted in Arte, Scultura with tags , , , , , , , , , , , , on 14 dicembre 2009 by kemas

Come sarebbe la vita terrestre se si trovasse a 18 mila chilometri dalla Terra, libera dalla gravità?

L’artista francese Daniel Firman ha provato ad immaginarselo.
L’opera di intitola “Wûrsa (à 18 000 Km de la Terre)” ed è stata esposta al Palais de Tokyo e al Castello di Fontainebleau di Parigi.

Tranquilli, non è un vero elefante ma una “semplice” scultura iper-realistica.

The Rotating Kitchen

Posted in Arte with tags , , , , , , , , , on 9 dicembre 2009 by kemas

Una curiosa installazione artistica di Zeger Reyers che ha aperto l’esposizione “Eating the Universe. Food in Art” al Kunsthalle Düsseldorf in Germania lo scorso venerdì 27 novembre.

L’installazione continuerà a ruotare, lentamente, per tre mesi fino al 28 febbraio 2010 giorno di chiusura.
Chissà quale sarà il risultato di tre mesi di rotazione continua.

Nell’articolo, il video con il dietro le quinte della costruzione dell’opera.
Qui sotto, l’installazione ripresa ad altezza uomo.

[thanks to Anna Rondolino]

Continua a leggere

*Photography Excellence: Fan Ho

Posted in *Photography Excellence, Arte, Photografica with tags , , , , , , , , on 25 novembre 2009 by kemas

Apriamo oggi lo spazio *Photography Excellence.

Cominciamo dal bravissimo Fan Ho. Fotografo di fama internazionale anche se forse poco conosciuto da noi.
Fan Ho ha all’attivo dal 1956 bel 280 fra premi e onorificenze di livello internazionale. Socio della Photographic Society of America, della Royal Photographic Society, della Royal Society of Arts, è membro onorario della Photographic Societies tedesca, francese, italiana, belga, brasiliana, argentina e di Singapore.

Inoltre, è regista cinematografico e docente universitario di arti visive a Taiwan e Hong Kong. Come regista ha vinto il “Best Film Award” al Banbury International Film Festival inglese e parecchie selezioni all’International Film Festivals di Cannes, Berlino e San Francisco. Insomma, un vero mostro sacro dell’arte visiva e della fotografia.

La sua mescolanza di diversi background culturali gli ha permesso di creare uno stile unico.
Uno stile grafico. Fatto di luci e ombre perfettamente equilibrate, forme geometriche che si compensano a vicenda, spazi pieni e vuoti in perfetta armonia e simmetria.

Sicuramente, uno degli autori fotografici che preferisco.

[Thanks Alicia]

Dopo il Continua, una galleria con le opere di Fan Ho.

Continua a leggere

Simpson d’artista

Posted in Arte, Comic with tags , , , , , , , , on 20 novembre 2009 by kemas

Come sarebbero stati i personaggi della famiglia più famosa d’America, i Simpson, se fossero nati ai tempi di Rembrandt, Dalì o Van Gogh?

David Barton di LimpFish ha provato ad immaginarseli e, a dipingerli.

Complimenti a David per l’idea originale e per la mano.

*Illustration Excellence: Jeremy Fish

Posted in *Illustration Excellence, Arte, Illustrazione with tags , , , , , , , , , , , , on 11 novembre 2009 by kemas

fish0

Come descrivere Jeremy Fish? Forse è meglio farlo dire a lui.

«Mi piace il marrone, la lettera F, i vecchi furgoni truccati, i cartoni animati di Hanna & Barbera degli anni ’70, il Dottor Suess, le belle ragazze, il numero 3, le lunghe passeggiate sulla spiaggia, il grande Lebowski»

Sembrerebbe un personaggio come tanti questo Jeremy, invece secondo me, nasconde molta poesia.
Jeremy Fish
è un illustratore, pittore e skater. Nella sua arte infatti si trovano evidenti tracce che riportano la mente a quel mondo fatto di tavole, cuscinetti, e asfalto.

“Vignette spaventose che fanno pensare. Uno stufato fatto di alberi, coniglietti, teschi, donne e altri simboli che sanno di cattivo, ma che fanno pensare un po’.” Come afferma lo stesso Jeremy.

Personaggi dai tratti morbidi e “cicciosi” in un’atmosfera tetra e austera, ma calda: caldo come il legno su cui ama dipingere. Legno come Natura. Una Natura fatta di uomini, animali, alberi che coesistono uno con l’altro, uno dentro l’altro, in armonia. Forse è questo il desiderio ultimo dell’arte di Jeremy Fish: l’armonia.

jeremy-fish-1

Jeremy inoltre, è un’artista molto attivo.
È continuamente invitato ad esporre in giro per il mondo (San Francisco, New York, Kansas City, Portland, Tokio, Milano, Monaco di Baviera), ha fondato la crew Silly Pink Bunnies, ha lanciato Unbelievers, un marchio dedicato al mondo dello skate ed è co-fondatore di Umbrella Market e di Fecal Face.

Insomma, un’artista molto interessante nonché molto produttivo.

jeremy-fish-8

Dopo il continua, una galleria con le sue opere.

Continua a leggere