*Writing Excellence: Banksy


Alcune persone diventano dei poliziotti perché vogliono far diventare il mondo un posto migliore. Alcune diventano vandali perché vogliono far diventare il mondo un posto migliore da vedere”.

Banksy è sicuramente uno degli street artist più originali e complessi che vi siano oggi in circolazione.
La sua fama è costantemente aumentata sin dagli anni ’80 in cui iniziò la sua attività.
Nome all’anagrafe sconosciuto (o quasi), Banksy continua, nonostante la sua sempre crescente notorietà e la sua fama ormai mondiale, a restare volutamente anonimo.
Così, lontano dal mainstream artistico può continuare a concentrarsi e a far concentrare gli altri sulla propria arte, piuttosto che sul personaggio.

Moltissime testate giornalistiche come L’Indipendent, il Times o la BBC infatti, continuano a prediligere gli articoli di gossip: “Chi si nasconde dietro Banksy?” oppure “Scoperta la vera identità di Banksy“…
Personalmente ritengo tutto ciò molto stupido. Invece di riflettere sul lato artistico cercano lo scoop fine a se stesso. Comunque, torniamo a Banksy.

La sua arte è pura aria fresca…

Banksy è definibile come un guerrilla artist.
Predilige da sempre lo stencil e, in alcuni casi, il trompe l’oeil.

Le sue opere a sfondo satirico trattano soprattutto questioni legate alla politica e all’etica e problematiche legate alla guerra e al capitalismo.
Banksy lancia una continua provocazione al mondo, sperando che le persone di passaggio (a cui sono rivolte le opere) possano riflettere sulle questioni che mette in luce e di conseguenza instillare una voglia di cambiamento.

Un altro curioso talento di Banksy è la facilità con cui riesce ad entrare nei musei più famosi del mondo e appendere le proprie opere tra quelle esposte.
Inserisce solitamente dipinti nelle sale dedicate all’arte settecentesca, aggiungendo il suo in perfetto stile ma con elementi totalmente anacronistici. (vedi la damigella sadomaso, in fondo)
Di solito passano giorni prima che la sicurezza si accorga della novità.

Alcune delle sue opere “stradali”, come ad esempio il murales in cui gli attori di Pulp Fiction stringono banane invece delle pistole, sono state rimosse. L’opera in questione infatti aveva un valore stimato intorno ai 400.000 dollari.
È importante pensare come un’artista di questo calibro, con delle quotazioni così alte e con all’attivo quasi 10.000 opere sia rimasto anonimo. Sarebbe stato più facile uscire allo scoperto e diventare estremamente ricco. Ma questo è Banksy.

Insomma, un’artista tutto da scoprire ed assaporare.
Sotto, una galleria con qualche sua opera.
Qui, il sito di Banksy.

5 Risposte to “*Writing Excellence: Banksy”

  1. heartbox Says:

    la cosa interessante da sapere è che ha iniziato ad usare gli stencil dopo essere stato abbandonato dalla sua crew perchè troppo lento nel disegnare…molte volte lo lasciavano lì solo e se ne andavano, e così si è staccato da loro e si è dedicato agli stencil. per fortuna direi😀 ha trovato un potere si sintesi con cui si esprime alla grande…

  2. Questa non la sapevo! grande heartbox!😀

  3. Il secondo stencil dove appiccica la carta con il murales ha subito da parte dell’autore del graffito che cera sotto cioè bobbo una modifica scatenando anche qualche polemica sul fatto di non crostare i pezzi degli altri.
    http://grafflondon.blogspot.com/2009/12/you-aerosol.html

  4. …cmq è uscito allo scoperto…

  5. @Aref
    grazie dell’aggiornamento. Permettimi però una piccola correzione: si dice “crossare”😉
    @*kinki
    sì, avevo sentito una cosa del genere. Comunque è lodevole che sia rimasto anonimo per molto tempo anche dopo il successo globale…
    Finalmente hai commentato kinki😀 , un bacione…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: